In continua evoluzione

Ottobre…appena cominciato e già proiettato verso la sua ultimissima settimana. Sono stati giorni intensi questi, ricchi di stimoli e di prospettive nuove, perché il progetto di try2knit, il sassolino – come lo chiama lei – è diventato valanga e ha innescato una serie di reazioni a catena che non si possono – e non vogliamo! – assolutamente fermare.

Tutte le informazioni in merito alla sua iniziativa le trovate qui.

Passando ad argomenti più leggeri, è un periodo in cui il clima esterno invoglia a rintanarsi in casa, fra tazza di tè fumanti, buona musica e qualcosa da sferruzzare allegramente sul divano. Da brava LqA passo indistintamente da una cosa all’altra: ora il blanket commissionatomi dal mio amico, ora il cappellino a coste inglesi – primo esperimento topdown – per il mio esigentissimo marito.

Ogni progetto è accompagnato da due fedeli alleati…e mi accorgo solo ora di non aver ancora pubblicato le foto fatte durante il mio soggiorno in Puglia. Signore e signori, vi presento….

DSCN3364

….le mie ultime pochette: una, più grande, per custodire i lavori che mi porto dietro quando viaggio-aspetto-chiacchiero, mentre l’altra per contenere il set degli Harmony Woods, eliminando così quell’antiestetica borsetta in plastica trasparente.

Sono entrambe realizzate con dei tovaglioli acquistati all’outlet Coin: trovo che la fantasia della stoffa sia molto bella ed allegra, ideale per quel pizzico di gioia e spensieratezza che anima ogni piccolo lavoro. Dimenticavo…sono cucite interamente a macchina, il mio amore-odio per questo meraviglioso strumento continua a dare i suoi frutti!

Commenti

  1. Brava! Bellissime le pochettes, e poi con la cerniera, non sottovalutari..non è mica facile! Mi piace molto anche la fantasia, mi pare si chiami Sanderson il disegno con le rose..un bacione e buona giornata!
    Carmen

    RispondiElimina
  2. Ciao!!!
    Queste pochette sono carinissime!! Hai ragione la stoffa è davvero bella!!
    In effetti mi hai fatto venire un'idea.. i tovaglioli possono essere un importante fonte di stoffe davvero carine!!
    A casa ne avrò una marea, ormai si usano quasi sempre quelli di carta.. escluso cene galanti o un pò più particolari..
    oddio.. ma se poi li taglio e tra un pò di anni mi riservono???
    Aiuto..

    RispondiElimina
  3. anch'io ho lo stesso rapporto con la macchina da cucire:(
    Belli i colori, mai avrei potuto indovinare l'origine della stoffa.

    RispondiElimina
  4. tovaglioli?! Fantastico! Pochettes deliziose!
    A presto, Robs

    RispondiElimina
  5. Sono proprio una delizia. Io ultimamente ho un rapporto conflittuale con la macchina da cucire, ma queste mi tentano proprio. Bravissima!
    Elena

    RispondiElimina
  6. brava bravissima sempre meglio...insomma io resto fra le poche ormai senza borsa-lavoro fatta a mano :-O

    RispondiElimina
  7. Grazie a tutte per i complimenti...nel settore del cucito io sono proprio una principiante, lo sapete, ma sono contentissima dei piccoli progressi :)

    Cri, anche io ho una marea di vecchi tovaglioli...ma sono abbastanza bruttarelli e in generale io e mia madre li cuciamo a sacchetto per contenere la verdura in frigo e mantenerla più a lungo :)

    RispondiElimina
  8. meravigliose le tue bustine... vedi che stanno uscendo cose bellissime???
    a me non sembra molto "odio" il tuo rapporto con la macchina da cucire, ma sembra molto "amore" ^_^

    brava brava brava
    baciotti eli

    RispondiElimina
  9. Vogliamo vedere i modelli di taglio ed eventuale inbastitura...insomma come li confezioni!

    RispondiElimina
  10. ciaoooo! ma che belle queste pochette! :) sono perfette! :D a presto! bacioni stefi
    http://stefi85.myblog.it

    RispondiElimina
  11. Tzu davvero custodendo la verdura nei tovaglioli dura di più?

    Ehm, vedo che ormai hai risolto per il lato borsa lavoro... Pensi te ne possa servire una?

    RispondiElimina
  12. sarà un amore odio il tuo rapporto con la macchina da cucire ma io vedo solo amore...sei bravissima e le pochette meraviglioseee!
    un abbraccio. a presto
    barbara

    RispondiElimina
  13. Complimenti per le pochette che ti son venute bene, anche io mi cimento nella confezione di bustine o borse, attaccare cerniere ancora non mi fido, troppo difficile.

    Ho notato che da una delle due pochette sporgono i ferri e ne approffitto per chiederti un consiglio:

    vorrei comperare anche io dei ferri circolari ed avevo pensato proprio a quelli che hai tu, li ho visti qui:

    http://www.unfilodi.com/component/option,com_virtuemart/page,shop.browse/category_id,81/Itemid,88888900/


    i tuoi dove li hai acquistati?

    non ho mai lavorato con ferri di legno, da quel che ho letto, nelle recensioni sul sito, mi sembra vadano bene, tu, che forse ne hai provati diversi, cosa mi dici?

    scusami per le domande incalzanti, ma a vedere i ferri ho provato l'impulso di scrivere^^

    RispondiElimina
  14. @Stella: magari la prossima volta faccio un video tutorial eh!

    @girasole75: il cotone in generale (e i vecchi tovaglioli sono di buon cotone) servono per eliminare l'umidità in eccesso dalle verdure che generalmente ci vendono grondanti d'acqua e più predisposte pertanto a marcire. Io cucio due tovaglioli insieme a mò di sacchetto, ci ripongo la mia insalata e ravvolgo tutto in una busta di plastica in modo da mantenerla sempre fresca. Prova :)

    RispondiElimina
  15. Provo sì, Tzu. Lo fai solo con l'insalata o anche con gli altri tipi di verdura?

    Vedo che spesso ci succede anche con la frutta, considerando che la tolgono dal frigo poco prima di venderla. Pensa che in tre giorni abbiamo perso una pera anche se era comprata al mercatino dei coltivatori diretti...

    RispondiElimina

Posta un commento