Un nuovo Dustland

Io non sono mai riuscita a vestire Simone con abiti o accessori leziosi "da bambino". Forse perché per me lui è sempre stato "già grande" o semplicemente perché abituata allo stile inconfondibile del suo papà, di sicuro non mi azzarderei mai a proporgli improbabili cappelli zoomorfi che tanto sono andati di moda nei passati inverni.
Con lui non c'è timore di sbagliare, basta sferruzzare un cappello di Stephen West per vederlo sfoggiare con piglio fiero l'ultimo manufatto della mamma.


Questo è il Dustland (ne avevo già lavorato una versione invernale l'anno scorso) realizzato con un fresco e morbido cotone acquistato qualche settimana fa durante il mercato settimanale che si tiene nel mio paese.
Semplice e di grande effetto, da realizzare sicuramente con colori omogenei per risaltarne la lavorazione materica. Io ho seguito le istruzioni per la taglia più grande (il giovanotto ha il capoccione), ma ho usato i ferri più piccoli per un aspetto più compatto e realizzato meno sezioni di quelle previste.
In queste mattine in cui le temperature sono ancora un po' incerte, un cappellino del genere è l'ideale.


Commenti

  1. la semplicità di questo cappello l'ho sempre notata in pinterest e mi è sempre piaciuta e piaciuto ...vederlo in testa al tuo tesoro è un tesoro ..bellissimo!!! Questa mattina con quest'aria quasi invernale ci vuole proprio... Buona giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, è un cappello molto "materico" che esalta soprattutto i filati monocolore. Io adoro lo stile della primissima produzione di Stephen West e trovo che a Simone i suoi cappelli stiano particolarmente bene :)

      Elimina
  2. Meraviglioso cappellino... uno dei primi cappelli indossati dal mio cucciolo era proprio una tua realizzazione, un dono che non dimenticherò mai fragolomorfo ;) Un bacino.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. .... e mamma mia Simone com'è cresciuto anche lui!!!!!

      Elimina
    2. Il fragolino è un must!!!

      Elimina
  3. Il nuovo cappellino è davvero bello ...ma quant'è cresciuto Simone, un vero ometto!
    Un caro saluto, buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si, ogni giorno mi ritrovo un bimbo diverso! Un abbraccio :)

      Elimina

Posta un commento