"L’idea è quella di rappresentare la parte invisibile dell’uomo, che però non ha una forma ben definita. I sentimenti non hanno una forma precisa, sono cose astratte. Ho abbandonato la rappresentazione dell’uomo, dedicandomi a quella dell’anima."


(Kengiro Azuma. Scultura " MU 2 " 1961)

Quando anni fa mi sono imbattuta in questa puntata di Passepartout, per me è stato amore a prima vista.
Kengiro Azuma, laureato in scultura all'Università di Tokyo, vive e lavora a Milano fin dal lontano 1956, anno in cui ottenne una borsa di studio dal governo italiano.

Durante l'intervista, Azuma racconta di come lo appassionino gli oggetti apparentemente insignificanti, come ad esempio delle vecchie assi di legno, e di come ami crearne degli stampi di cemento, in cui racchiudere la loro forma e la loro essenza, dando vita ad rapporto pieno-vuoto ricco di implicazioni filosofiche.


Quando ho realizzato questo collo ho pensato molto a lui. Mi piaceva l'idea di una superficie che in un certo senso richiamasse proprio il gioco tridimensionale ricreato da quelle assi, il pieno ed il vuoto, l'ombra e la luce. Con una lavorazione molto materica e totalmente reversibile.

Il connubio con la Iris della Ophelia Italy è stato perfetto. Il filato è già di per sé molto corposo, si lavora facilmente con punte da 6 mm, ed ha una gamma cromatica semplicemente incredibile. Molto caldo e morbido, perfetto per dare sollievo e calore nelle giornate più fredde.


Ophelia è a Prato, storico distretto tessile, città nella quale lavora per rilanciare la qualità del prodotto Made in Italy, purtroppo un poco perduta nel tempo a causa dell'interazione del mercato parallelo Cinese.
Il suo scopo è realizzare di prodotti di qualità che però possano essere acquistabili e prezzi giusti e in questo senso possano soddisfare il pubblico in rapporto qualità/prezzo.

Un'azienza sicuramente da tenere d'occhio.


11 Comments

  1. Credo proprio che dovrò ritagliarmi cinque minuti per vedere il video... Bellissima la scelta del filato e il modello: semplicemente perfetto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @airali: vedrai che il video ti piacerà molto, sono sicura :) il filato é stupendo, ne sono letteralmente innamorata, spero di poter sperimentare gli altri colori :)

      Elimina
  2. Collo stupendo. E anche il filato sembra rendere moltissimo. Alla faccia dei filati blasonati preziosissimi e costosissimi.

    Schema? :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Ciami: già trascritto a penna sulla mitica agenda dei lavori, aspetta solo di esser testato :)

      Elimina
  3. Stupendo il collo che hai realizzato Tzù: mi piacciono i colori e il motivo. Ma solo tu avresti potuto pensare ad un'associazione così fine ed elaborata: un'opera di Azuma (che non conoscevo ma che già mi piace!) ripresa e riproposta nel tuo lavoro creativo.
    Bravissima! Ciao e buon inizio di settimana
    Susanna

    RispondiElimina
  4. Hai perfettamente ragione: colori stupendi!

    RispondiElimina
  5. Secondo me solo un architetto, mi sembra sia la tua qualifica, poteva creare un collo reversibile e di così grande effetto, brava!

    RispondiElimina
  6. la frase iniziale è meravigliosa.....il collo anche...sempre bello quello che si trova da te :)

    RispondiElimina

Tutto il giorno corro dietro alla mia piccola tempesta Simone ma, anche se tardi, cerco di rispondere :)