Lavorare (in) piano.

Come vi avevo accennato nel post precedente, durante questo periodo di calma apparente sono stata impegnata con numerosi progetti, alcuni personali, altri in collaborazione con un brand che seguo dai tempi di "Unite Contro il Cancro" e che anche in questa occasione ha confermato professionalità e serietà.
Sto parlando di Bettaknit, un concentrato di filati di alta qualità da lavorare con i bellissimi ferri in legno.
Personalmente ho avuto la possibilità di testare la Merino Superwash: morbida, piacevole al tatto - non da quella sensazione plasticosa che spesso purtroppo i superwash hanno - e disponibile in una gamma di colori stupendi. Per altro, per me che amo le texture particolari, la definizione del modello durante la lavorazione è stata ottima.

Ecco i kit che ho disegnato per questo filato: 


Questo è il set Lizard, caratterizzato dal motivo a pelle di lucertola che tanto mi ha affascinato mentre studiavo le opere dell'architetto catalano Gaudì per altri progetti di cui vi parlerò. La sua realizzazione è semplicissima e la lavorazione viene fatta in piano sia per il cappello che per i guanti - si si! avete letto bene!!! -  con i ferri dritti e successivamente cucita. 

Casa Battlò

Dopo anni di lavorazione in tondo con i ferri circolari devo ammettere che tornare alle mie origini non è stato facile ma sono profondamente soddisfatta del risultato - soprattutto delle rifiniture - e mi farà molto piacere se, grazie a questi modelli, le persone che hanno difficoltà con i circolari ritroveranno la gioia della lavorazione in piano.


Lui invece è il Tamara Earflaps, un confortevole cappello col paraorecchie e caratterizzato da un rigido motivo geometrico reso meno austero dalla presenza dello spiritoso pom pom.
Si, anche lui è lavorato semplicemente in piano e poi cucito sul dietro.



Per la sua realizzazione mi sono ispirata invece alla pittrice Tamara de Lempicka e al suo autoritratto alla guida della Bugatti verde.

Per restare aggiornate sui prossimi progetti con Bettaknit potete seguirmi sulla pagina designer del sito, io sono qui.

Buon lunedi!



Commenti

  1. Buongiorno Tzugumi, sempre cose bellissime qui da te! E Tamara ce l'ho nel cuore. Stessa immagine nel mio studio, manifesto della mostra vista a Roma anni fa.
    Un grande abbraccio e buon inizio di settimana
    Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io conservo gelosamente il catalogo di una mostra visitata ai tempi gloriosi dell'università. Questa artista mi ha sempre affascinata, era una donna rivoluzionaria!

      Elimina
  2. Bellissimi lavori, immagino che con il filato che citi sia stato piacevole realizzarli!
    Un caro saluto
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto Carmen! E' il classico filato che si lavora da solo :)

      Elimina
  3. Sei una fuoriclasse! I modelli, le ispirazioni, la precisione... fanno venire voglia di sferruzzare e abbandonare tutto il resto. Mannaggia a te :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per il bellissimo commento Ilaria :)))))))))

      Elimina
  4. Molto particolari !!! come sopra "una fuoriclasse ...per ispirazione, modelli , precisione ...e abbinamento colore al modello ....ne sto facendo diversi anche io perché mia figlia dice che a Parma fa freddo...e me ne ha chiesto uno nelle tonalità (strano) o coincidenza ...del rosa ....... Un saluto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti pare che il "malva" sia il colore più ambito per il prossimo inverno :)

      Elimina

Posta un commento