Spigolature.

Stamattina godo di un raro momento di tranquillità e riesco finalmente a sedere davanti al mio portatile per aggiornare il mio studiolo virtuale. Leggo spesso che i social sono la causa della chiusura di molti blog e confesso che non è facile essere costanti, ma credo anche che sia importante lasciar traccia di sé, in un modo o nell'altro.

Cosa sto facendo in questi giorni? Tante, tantissime cose, così tante che spesso non riesco neanche a fotografare o scrivere un post mordi e fuggi. 


Ho realizzato ben due vestitini per delle bimbe che nasceranno nel mese di Dicembre - quello in foto è il primo prototipo - ispirandomi al Sunday Best di Oge Knitwear Designs . In realtà ho lavorato una sorta di ibrido fra la tutina ed il vestito, cercando di semplificare al massimo le rifiniture. Il modello segue le indicazioni dell'abito - nel secondo prototipo ho sostituito il bordo a coste con quello a legaccio - mentre all'altezza degli scalfi ho preferito le indicazioni della tutina, sempre migliorando  nel secondo prototipo le rifiniture a legaccio.


Nel frattempo ho iniziato a lavorare le mie prime calze toe-up, seguendo le Labyrinth Socks di Wendy Johnson, un modello molto semplice con istruzioni perfette per le principianti. Con l'occasione ho potuto finalmente usare la Sockotta Plymouth Yarn che mi aveva regalato la scorsa estate la mia twin Sonia. Si tratta di un filato variegato davvero molto piacevole da lavorare, magari non adatto a delle calze invernali ma sicuramente l'ideale per prolungare il piacere di indossare calze fai da te anche in Primavera!



Infine, per non farmi mancare nulla, ho testato il collo della mia amica Shamanta, avendo finalmente l'occasione di lavorare una delle matasse tinte due estati fa. Si tratta di un progetto molto divertente nonché di un modello perfetto per ogni tipo di filato e da sfoggiare in ogni occasione. In attesa di foto migliori - questa è proprio sfocata!!! - andate a vedere qui.

Finito qui? Assolutamente no.

Il pattern di Dicembre in collaborazione con Crowdknitting scalpita per essere pubblicato e gli articoli sui Designer dal mondo scritti a quattro mani con gli amici di Di Lana e d'Altre Storie procedono a gonfie vele facendomi scoprire ogni volta stili diversi ma sempre stimolanti.

Sicuramente un bel bagaglio culturale che mi servirà tantissimo per le nuove emozionanti sfide che mi attendono nel nuovo anno.

Commenti

  1. Le tue mani sferruzzano veloce... come il tempo che passa, purtroppo! Per fortuna riusciamo sempre a ritagliarci un momento per il blog, ormai i social fanno parte del nostro quotidiano, ma il blog è insostituibile ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà se avessi una connessione più decente ed il portatile sempre a portata di mano (e fuori dalle grinfie di Simone!) probabilmente sarei molto più attiva e prolifica nei post... Ma pazienza :)

      Elimina
  2. ....da te leggo sempre tanti nomi importanti, particolari e "complicati " ma.....vedo sempre tante , tante cose particolari e belle.... Un caro saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Franca, purtroppo o per fortuna spesso la mia scuola sono proprio i pattern stranieri, dai nomi impronunciabili :)

      Elimina
  3. È vero condivido! I social hanno fatto chiudere tantissimi blog che amavo ma per fortuna tu tieni duro! I blog sono il nostro angolino virtuale, è un invito a casa propria, con storie da raccontare e non una fugace foto con due righe descrittive! Queste meraviglie si meritano un angolino speciale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ... Anche se due giorni su tre minaccio di mandare tutto all'aria e chiuder bottega :) poi però starei troppo male, questo blog mi accompagna da troppo tempo per poterlo archiviare così senza tanti complimenti! Teniamo duro!

      Elimina
  4. Ammiro la tua bellissima produzione e ti lascio un abbraccio.
    Ciao Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sto anche ricamando! Un abbraccio :)

      Elimina
  5. Ho scaricaro subito il tuo pattern di dicembre su CK,ancora prima di mezzzanotte, ed è stato amore a prima vista.
    Dico sul serio.
    Veramente bellissimo il motivo!!!
    Darò la precedenza ai mezzi guanti, che sono la mia passione.
    Super Giusi, quanto sei brava!

    RispondiElimina

Posta un commento