Qualcosa che forse si sarebbe potuta chiamare emozione condensata, perché era troppo viva, aveva una consistenza troppo concreta per poterla chiamare idea.
Attraversò lentamente l'interno del suo corpo e svaní da qualche parte, lasciando un'emozione indefinibile, simile a una struggente nostalgia.

Tutti i figli di Dio danzano, Haruki Murakami.

PicMonkey Collage

No, neanche quest’anno andrò in vacanza, se per vacanza si intende partire, qualsiasi sia la meta, e soggiornare in un luogo diverso dalla propria casa.

La mia vacanza, almeno spero, sarà il ritagliarmi degli spazi tutti miei, lavorando a nuovi progetti e preparando piccoli regali, mentre il sole ogni tanto sparisce per lasciare il posto a nuvole minacciose che ti fan venire voglia di thè e di un buon libro.

Stacco la spina, insomma. Soprattutto da internet.

Ci rileggiamo a Settembre!