Lo spirito del Natale

Non so se capita anche a voi, ma spesso staccare da ferri e lana per tuffarmi nell'uncinetto è davvero molto rilassante. Se poi lo faccio per imparare anche qualcosa di nuovo, al relax si affianca la soddisfazione di aver creato qualcosa vagamente somigliante al progetto generale.

Dunque, io sono letteralmente innamorata di questa ragazza e del suo mondo. Le sue creature mi riportano alla memoria i primi anni della mia infanzia quando mi piaceva realizzare le bambole da sola, dotandole di accessori e di stanze arredate tutte per sé.

Ho sempre lavorato all'uncinetto, ma un conto è realizzare un centrino, un conto è cimentarsi con gli amigurumi. In realtà non sono difficilissimi, ma richiedono molta attenzione e - l'avreste mai detto - una certa pratica nel dar loro forma con l'imbottitura.

Ad ogni modo quest'anno, in pieno mood natalizio, ho pensato di vincere ogni paura e realizzare la mia versione dell'elfo disegnato dalla bravissima Ilaria.


Come sempre le spiegazioni sono dettagliate e molto chiare, per cui anche una principiante come me è perfettamente in grado di realizzare le varie parti che compongono il pupazzo...salvo magari poi assemblarle in maniera non proprio ortodossa!


Mentre procedevo nella sua realizzazione mi è improvvisamente venuta voglia di treccine...forse per l'espressione buffa che la mia inesperienza con l'ago ha conferito al suo sorriso. Così l'elfo è diventata un'elfa a tutti gli effetti.


Purtroppo a causa dei rimasugli di filato non proprio simili a quelli usati nel pattern originale ho dovuto improvvisare alcuni dettagli, però l'effetto finale mi è piaciuto molto e la prossima volta sarò dotata di tutto punto.
La mia amica Sonia dice che devo darle un nome...sinceramente non ci ho ancora pensato, ma sicuramente prima di Natale lo avrà...e sarà sicuramente un'elfa magica!

Nel frattempo cerco di completare alcuni progetti che vedranno la luce a Gennaio, anche se il mio cervello è già in vacanza.
Avete ricordato di scaricare i pattern miei e di Annalisa Dione disegnati in collaborazione con Crowdknitting? Mi raccomando! Magari la mia coperta è un po' lunga da finire...ma i guanti ursini sono perfetti per un regalo last minute...perciò accorrete, avete tempo fino alla fine del mese.




Commenti

  1. Complimenti, veramente carina l'elfa, son curiosa di leggere quale nome che le darai. Scarico dei pattern effettuato :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà l'avevo pure trovato il nome...ma sai che l'ho totalmente scordato???
      Pazienza, mi verrà in mente :))))

      Elimina
  2. Brava Tzugumi, ci vuole un po' di spirito natalizio, e con questa elfa un po' cazzimmosa, siamo ben messi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, quest'elfa è proprio l'emblema del mio spirito natalizio dissacrante e scanzonato ;)

      Elimina
  3. Auguroni di Buon Natale e di un sereno Anno Nuovo anche a te Tzù, Al cucciolo d'uomo e famiglia! Birichina la tua elfetta ;)
    Un abbraccio Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un caro abbraccio e auguri di cuore anche a te Susanna!

      Elimina
  4. Ho sempre (non so perché) pensato agli elfi maschi ma questa" elfa "femmina è particolarissima !!! L'anno scorso, proprio di questo periodo, anche a me aveva presa una voglia di fare amigurumi.... e una bambolina l'ho pure pubblicata e un'altra è rimasta incompleta ..... Mi piace tantissimo perché poi è bello ,come dici tu ,dargli una forma e soprattutto l'espressione .....Concordo anche questo è Spirito del Natale ...un caro saluto e Buona Domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà anch'io...però mentre cucivo la frangetta mi è venuta voglia di treccioline...forse perchè io ho sempre avuto i capelli corti....ed eccola qui :)

      Elimina

Posta un commento