Di pietre, malva e botton d’oro.

Fra un temporale tipicamente autunnale ed un sole poco estivo finalmente sono riuscita a tingere le mie nuove matasse, ispirandomi nei colori ad una passeggiata fatta con Simone nel vecchio tratturo che costeggia i nostri trulli. I muretti a secco sono composti da pietre più o meno regolari in cui il grigio – dal chiaro allo scuro – viene interrotto dai fiori spontanei viola e gialli.

01

Eccomi all’opera nella mia famosa postazione di lavoro, mentre inizio a distribuire preliminarmente il colore sulle tre matasse prescelte.

PicMonkey Collage

Il grigio – unitamente al bianco originale – sono la mia base; successivamente aggiungo delle pennellate di viola e giallo.

05

Nonostante qualche piccolo imprevisto ed il vento freddo, dopo alcuni giorni di cottura ecco qui una delle tre matasse finalmente pronta.

Stavolta so anche che – a prescindere dal modello – diventeranno un bellissimo scialle.

Commenti

  1. W O W (non ho altre parole ;)

    RispondiElimina
  2. E' davvero un'opera d'arte!! I colori che hai scelto mi piacciono tantissimo: la matassa nella foto rettangolare del collage sembra un tessuto di quelli che si usano qui come abito tradizionale...ovviamente aspetto di vedere il tuo scialle! Un mega abbraccio!!!

    RispondiElimina
  3. Bellissima matassa, ora capisco perché il viola e il giallo stanno così bene insieme, è un accostamento naturale!

    RispondiElimina
  4. Personalmente preferisco quelle che hai tinto in precedenza, ma sono sicura che una volta lavorate renderanno unico lo scialle che realizzerai!

    RispondiElimina
  5. Bellissima realizzazione, sono colori splendidi. Allora che scialle sia. Un abbraccio. Silvia

    RispondiElimina
  6. Sei davvero molto particolare in questa arte ...e mi piacciono i temi a cui ti ispiri .....Ho comperato in Irlanda parecchia lana e qualcuna (ROWAN fine art) tinta a mano e diverse matasse naturali che lì usano per fare i famosi maglioni irlandesi .....Peccato che nel mio viaggio non erano incluse le isole Aran ........ Un caro saluto

    RispondiElimina

Posta un commento