Di chart e vecchie riviste.

Mi piace tantissimo sfogliare le vecchie riviste di lavori femminili. A quasi quarant'anni di distanza quelle pagine sono ricche di contenuti interessanti e per certi versi ancora molto attuali.
I modelli presentati ovviamente sono fuori moda, sia nelle loro linee che nei filati con cui erano realizzati, ma spesso é possibile trovare degli spunti per sviluppare un capo moderno.
In questo i moduli geometrici sono da considerare degli evergreen. E per deformazione professionale non posso non amarli.
Così, armata di fogli a quadretti e matita, cerco di trasferire su carta delle istruzioni non sempre chiare, come in questo caso. Istruzioni sbagliate, fra le altre cose.
Quando avrò finito di "tradurre in maglia" simboli ed annotazioni saprò se il mio lavoro é andato a buon fine.


posted from Bloggeroid

Commenti

  1. Hai proprio ragione, nelle "vecchie" riviste si trovano ancora spunti moderni. Io sono in trepidante attesa per vedere questa meraviglia! Buon lavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che ci vorrà un po' di tempo Elisabetta, la lavorazione non è delle più veloci in effetti...potrei finirlo a settembre!!!!

      Elimina
  2. Anche io ho un baule di vecchie riviste Rakam che custodisco con cura. Spesso le sfoglio e le trovo bellissime e attualissime al massimo vintage o classici ....Non vedo l'ora di vedere la tua rielaborazione .....Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molte riviste le sto acquistando al locale mercatino dell'usato...anzi, ad essere sincera la signora che le vendeva me le sta regalando tutte perché tanto nessuno le compra e lei è stanca di portare sempre con sé questo peso :)

      Elimina
  3. Ed io conservo...conservo...ne ho un armadio pieno di riviste datate, conservate per ricordo. Mi riportano piacevolmente al momento in cui le acquistavo e sfogliavo! Primi bavaglini per la figlia maggiore...qualche pannello a punto croce per il secondo maschietto...un coordinato per l'asilo del terzo!
    Un abbraccio cara Tzu
    Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da piccola mi piaceva sfogliare quelle di mia madre, che conservo gelosamente. Ci sono i Rakam e i Mani di Fata acquistati quando io ero ancora nella sua pancia e spesso ricordo un maglioncino o una tutina che mi aveva preparato :)

      Elimina
  4. Mia madre ha trovato delle riviste anni '30, devo farmele prestare... Confido nel fatto che questi moduli saranno un successo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono curiosissima, poi voglio vedere qualche estratto eh :)

      Elimina
    2. Certo, se mi ricordo di farmele prestare...

      Elimina
  5. Purtroppo di vecchie copie di Rakam e Mani di Fata ne ho gettate tante anni fa, visto che non ci facevo niente.. peccato, oggi se non altro le regalerei a qualcuno!
    Anch'o sono in attesa di vedere i tuoi lavori..saranno bellissimi di sicuro!
    Buona serata
    Carmen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooooo che peccato! Io ancora mi pento di aver buttato alcune riviste di maglia che compravo quando ero teenager! Ricordo dei modelli bellissimi e molto colorati, perfetti per questa stagione.
      Pazienza, non sapevo certo che la maglia mi avrebbe appassionato ancora così tanto :)

      Elimina
  6. Io ero abbonata a Rakam, Benissimo e Milleidee. Ho tutti i numeri degli anni 80 che ho rilegato e che conservo gelosamente. Le mie figlie ridono guardando i modelli perché mi dicono "ma davvero vi vestivate così?", ma io concordo con te che sono fonte di ispirazione. Mi spiace che tu abbia trovato una spiegazione sbagliata, io sono convinta che una volta ci fosse più cura nello scrivere gli schemi di quanta non ce ne sia oggi, almeno per quel che concerne le riviste italiane :-(
    Nella foto si intravede lo schema che stai disegnando, ammiro molto la pazienza e la precisione di chi sa fare questo lavoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti certi modelli erano e restano veramente improponibili, tipo lunghe gonne fatte coi quadratoni all'uncinetto o pantaloni ipercolorati. Ops...quelli li sta portando nuovamente alla ribalta West però.
      Vabbè, i gusti son gusti :)

      Elimina

Posta un commento