Semplicemente grazie.

Innanzitutto grazie.
Un grazie dal profondo del mio cuore per tutti i bei commenti che avete riservato a me e alla mia mamma (che ringrazia a sua volta) nel post precedente. 
Mi è mancato il poter aggiornare il blog in questa settimana, ma stavolta l'influenza e gli acciacchi relativi sono stati più forti di tutto, anche dell'utilissima applicazione per smartphone.

Simone in realtà si è ripreso abbastanza rapidamente, io invece ho pensato di esser finita a mia insaputa sotto una schiacciasassi. Ora sto meglio, ma ho imparato a prendermi più cura di me stessa e a coccolarmi come meglio posso...al resto ci pensano i due uomini della casa!


Nonostante abbia passato gran parte del tempo a dormire, sono riuscita a portare a termine alcuni piccoli lavori che avevo in sospeso da tempo, grazie anche a Simone che dal canto suo si è dedicato tantissimo al gioco individuale.


Ho lavorato a questo merletto su richiesta della mamma per decorare un abat-jour bianco molto semplice. Prossimamente sarà possibile vedere l'effetto finale, attualmente siamo in attesa di lavare-stirare-fissare il suddetto in giornate, si spera, primaverili.


Ho iniziato un altro calzino, sempre modello Zora, con la solita lana verde pistacchio che sembra non finire mai. Bevendo litri di thé nero al cocco - gentilmente fornito da Tiziana - insieme a due cucchiaini di miele. 


Ho finito i miei coloratissimi guantini iniziati mesi fa e dimenticati in un cassetto. Ormai andranno bene per il prossimo inverno ma pazienza, l'importante è averli completati.

Vi auguro un buon weekend. A lunedì, spero.

Commenti

  1. Mi piace leggere i tuoi post, perché hai la capacità di dire cose molto belle e profonde con uno stile liscio e discorsivo. Questa volta, però, più delle parole mi ha colpito la foto delle manine di Simone che stringono la tua. Posso dire che tutto il resto è quasi una cornice a quella foto, che, da sola, parla!
    Si può dire che non tutto il male vien per nuocere, se stare a riposo ti ha permesso di realizzare (tra l'altro) quei guantini meravigliosi!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Elena, sono molto contenta per le belle cose che mi scrivi :)
      Simone è un bambino molto affettuoso e in quei giorni in cui sono stata male aveva evidentemente percepito qualcosa, coccolandomi e standomi accanto più del solito.
      Speriamo sia sempre così :)
      Un abbraccio!

      Elimina
  2. Ti vedo in grande ripresa, finalmente! I guantini sono fantastici e il merletto... devo farne uno anch'io per il lampadario fai da te che ho in mente per il mio studio, andrò a guardare i tuoi tutorial, tempo fa ne avevo puntato uno. Un applauso a Simone, per il suo slancio d'indipendenza giochereccia ;-)













    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il merletto è lo stesso che avevo utilizzato come ferma tovagliolo, fra quelli che avevo proposto nei tutorial è sicuramente quello che meglio si addice all'abat-jour materno :)
      Non vedo l'ora di vedere il tuo, sarai bravissima come sempre :)

      Elimina
  3. ...è tardissimo. ...ti mando un abbraccio. I guantoni sono bellissimi. ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa questo cellulare corregge troppo....da guantini a guantoni c'è una certa differenza.

      Elimina
    2. Però in effetti l'aver lavorato con tanti colori li ha resi molto "consistenti", per cui direi che la definizione di "guantoni" calza a pennello ;)

      Elimina
    3. Però in effetti l'aver lavorato con tanti colori li ha resi molto "consistenti", per cui direi che la definizione di "guantoni" calza a pennello ;)

      Elimina
  4. Sono felice che tu stia meglio!!! Questi i tuoi lavori sono particolari e molto colorati, curati nella lavorazione e nel dettaglio come sempre ma, anche io come Elena, adoro la prima foto!!!
    Un abbraccio e buon fine settimana anche a voi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so, credo che per una mamma sia più che naturale :)))))

      Elimina
  5. Grazie alla mamma e a te ......per- l'amore puro- e tutto il resto
    buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E grazie a te per la bella amicizia :)

      Elimina
  6. Auguro una buona settimana e miglioria per sua piccolina.
    Il loro lavori sono sempre graciosi, soprattutto spero di vedere paralume pronto ... incantevole.

    Abbraccio,

    Bellissimo posto, come è l'amore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Judy!!!
      Un abbraccio in Brasile!

      Elimina
  7. Ma per avere del tè nero al cocco bisogna star male? È una norma retroattiva, vero?! No, perché io ho passato tutto l'inverno in casa, malata, ma non ho avuto neanche la forza di pensare ai progetti in sospeso.
    Sei wonder woman. O forse è proprio il tè. :P

    Buon lunedì e buona settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, penso semplicemente che le cose che faccio io richiedano meno concentrazione delle tue splendide pochette :)))

      Elimina
  8. Guantini top, tutto il resto è zero. ;) :)

    RispondiElimina

Posta un commento