Rigorosamente in ordine sparso

Alla fine dell'estate chi è stato l'ultimo ad uscire dal mare?
L'ultimo è tornato a casa
Senza chiudere il coperchio del mare
E da allora per tutto questo tempo il mare è rimasto scoperchiato.

(dal libro "Il coperchio del mare" di Banana Yoshimoto)

 

C’è un rito che accompagna la fine dell’estate, quello di onorare l’acqua con una lunghissima nuotata e salutarla con un arrivederci al prossimo anno. Le giornate sono già diventate più fredde e temo che non potrò onorare questo mio rito, rimanendo per tutto l’inverno con la sensazione di aver lasciato in sospeso qualcosa.

Ad ogni modo qui in Valle d’Itria l’autunno è forse una delle più belle stagioni ed ho tutte le intenzioni di viverlo pienamente.

CAM00583

Il sole al tramonto accarezza la facciata di San Martino, mentre sul sagrato fervono i preparativi per un concerto di musica jazz.

CAM00610-1

Compaiono le prime nuvole con i primi acquazzoni di Settembre…

CAM00616

…poi però le nuvole si diradano e si intravedono i raggi del sole.

 

Ecco cosa ho annotato negli appunti delle imperfect things:

  • Le suggestioni degli odori: il profumo intenso dei pini in una giornata afosa, l'aroma della legna che arde nel barbecue, lo stelo di tuberosa che avvolge ogni ambiente della casa, i fichi secchi pronti per essere maritati.

CAM00638

  • Vedere "Il mio vicino Totoro" insieme a Simone e commuoversi per la poesia che questo film-cartone animato porta con sé.
  • Intraprendere una strada piena di incertezze e raccogliere comunque i primi riscontri positivi.
  • Studiare il guantino perfetto.

CAM00646

  • I primi ciclamini.
  • Mettere finalmente ordine in casa (e di conseguenza anche nella propria mente).
  • Liberarsi di tutto ciò che é superfluo, anche di determinate persone.
  • Svegliarsi e trovare un cornetto al cioccolato per colazione.
  • Passeggiare con Simone nel tratturo, il mio luogo magico, amato da bambina e da adulta.

CAM00645

Buon inizio di settimana, buon lunedì.

Commenti

  1. Che appunti preziosi cara Tzu.
    Anche io avrei desiderato salutare l'estate con l'ultima nuotata della stagione ma...accipicchia, non si capisce mai al momento quando è davvero l'ultima nuotata!
    Però ho capito perfettamente cosa intendi.
    La stessa cosa mi capita quando faccio l'ultima discesa con gli sci, di chiusura inverno.
    Che meraviglia!
    Un baciotto Susanna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non a caso parlo di "rito", sarà una cosa sciocca ma è come se riponessi con cura qualcosa nel cassetto per ritrovarlo più avanti ben custodito e pronto per essere nuovamente usato e fruito.
      Un abbraccio grande :)

      Elimina
  2. Settembre è pura poesia e la leggo anche nelle tue parole e nella tua regione. Anch'io speravo in un'ultima nuotata, soprattutto perché le ferie le avevo ora e auspicavo in un pomeriggio in una spiaggia tutta per noi... va beh... consoliamoci con la bellezza dell'autunno immninente :) Baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, davvero pura poesia :) purtroppo ci sono attimi che non riesco a fissare con la digitale, ultimamente corro dietro a Simone molto più velocemente di prima, ma alla fine penso di aver reso l'idea :)))

      Elimina
  3. Buon autunno...che sia pieno di momenti da ricordare con un sorriso...
    Un forte abbraccio da quaggiù!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente sarà così!
      Un abbraccio lunghissimo per raggiungerti :)))

      Elimina
  4. Complimenti per il blog, per i progetti, per le riflessioni.... per tutto e comunque vivi in un paradiso naturale che puoi onorare sempre anche solo parlandone e passando a noi scorci di paesaggi della puglia che non tutte abbiamo la fortuna di ammirare.
    Aspettiamo nuove idee per l'autunno, BUON LAVORO!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio Nadia, io sono innamorata di questi luoghi e se riesco, con parole e immagini, a trasmettere la bellezza della mia terra allora sono felicissima!

      A presto con nuovi progetti :)
      Un bacione!

      Elimina
  5. Mi piace leggere quel che consideri imperfect things: sono appunti preziosi, poetici e così poco imperfect...

    RispondiElimina
  6. In effetti forse avrei dovuto spiegare perché le chiamo cosí: "all the imperfect things" é un brano che adoro e che celebra l'importanza di tutte le cose imperfette e perciò preziose. Magari la prossima volta cerco il video e lo pubblico, così mi dici se ti piace :)

    RispondiElimina
  7. Non conoscevo questa poetica usanza, non essendo una donna di mare bensì di "quasi montagna"....bellissime immagini!!
    Che belli i ciclamini e i fichi maritati poi...che bontà!!
    Un abbraccio
    Carmen

    RispondiElimina
  8. Come ha scritto Susanna, è un rito che si presta ai mille aspetti della natura e probabilmente anche tu hai un approccio così affettivo con la tua montagna :)
    I fichi sono deliziosi, di solito si mangiano a Natale ma....resistere non si può!

    RispondiElimina

Posta un commento