Sentieri

"Non ricordavo più se in passato mi fosse già accaduto,ma nell'affrontare il buio che ognuno ha dentro di sé dopo una ferita profonda, distrutta dalla stanchezza, all'improvviso un'energia sconosciuta aveva cominciato a riemergere." (Banana Yoshimoto, Sonno Profondo)

Sonno Profondo per me è come una sorta di cassetto segreto in cui riporre le piccole ferite quotidiane, da bravo amico del cuore sa sempre confortarmi e darmi la risposta giusta al momento giusto.

E’ un periodo strano questo, succedono tante cose attorno a me, ed io in disparte osservo in silenzio. Non sempre quel che vedo e comprendo mi piace, per questo nella mia vita si impone con urgenza un bel repulisti.

992915_10151698236093415_194465727_n Nel frattempo mi dedico a ciò che amo fare di più, nella quiete delle campagne della Valle d’Itria.

Sotto la supervisione di Artù ho appena finito il bel Sentieri di Emma Fassio. Uno scialle dalle forme insolite, realizzato con la Araucania Botany Lace acquistata online da Woolcrossing.

Rispetto al modello originale ho dovuto apportare delle ripetizioni in più per utilizzare completamente tutto il filato, convincendomi definitivamente che – a fronte dello stesso filato e degli stessi ferri – io lavoro decisamente molto stretto (sarà corretto dire così?).

1012743_10151698355383415_824673383_n

Questo è anche il primo scialle che blocco eseguendo correttamente la procedura, facilitata da un pannello di quelli che servono per isolare le pareti in edilizia (si, cose normali io mai, lo so) in cui ho potuto affondare con facilità i miei spilli colorati.

Io che ho sempre storto il naso nei confronti di questa tecnica mi ritrovo ad apprezzare le doti di un capo leggero che può essere utilizzato indifferentemente sia in estate che in inverno.

E mi è piaciuto così tanto che non escludo di farne un altro.

Commenti

  1. Fantastica, unica e meravigliosa :)
    Sono felicissima ti sia piaciuto tanto Sentieri :):)

    RispondiElimina
  2. bellissimo questo scialle! complimenti ^_^ baciotti

    RispondiElimina
  3. Ma io aspetto una foto con lo scialle indossato e sorriso post periodo nero. Chiedo troppo? ;)

    RispondiElimina
  4. Ma come repulisti... una volta la chiamavamo potatura no??? E quando "ce vò ce vò"!!! Merviglioso lo scialle e il suo colore esaltato anche dal magnifico vello di Artù... gatti e gomitoli si sposano sempre bene :) Un bacino

    RispondiElimina
  5. Bello il modello ed il colore!

    RispondiElimina
  6. Ho pensato anche io di usare del polistirolo o della stifferite per bloccare uno scialle, cosa che non ho mai fatto. Tu che materiale hai usato per la precisione? Perchè il polistirolo ho paura che si sbricioli e la stifferite ha la superficie nera e non vorrei che desse giù il colore.
    Brava, bravissima, lavoro perfetto ^.^

    RispondiElimina
  7. E' un capo bellissimo.
    Anche Artù è una meraviglia. In confronto la mia Stella (sì, ancora lei, doveva lasciarci tre mesi fa ma per fortuna è tenacemente attaccata alla vita) è microscopica e spelacchiata, ma va bene così!

    RispondiElimina

Posta un commento