E la chiamano estate…

“E la chiamano estate
questa estate senza te
ma non sanno che vivo
ricordando sempre te.”

Nella settimana appena trascorsa mi sono ritrovata sempre più spesso a canticchiare questa bellissima canzone di Bruno Martino, non tanto per il testo in sé quanto per l’evocazione di un’estate che davvero in certi momenti stento a riconoscere.

Un attimo prima sono a strizzare gli occhi per proteggermi dalla luce del sole che si amplifica – e acceca – riflessa sulle superfici bianche del Centro Storico e dei trulli, un attimo dopo tutto diventa cupo ed i tuoni si fanno sempre più vicini e minacciosi.

1 2
3 150436_10151728899468415_1540175940_n

Riguardo queste foto rubate molto spesso col mio smartphone e resto affascinata dai giochi di colori che il sole, filtrando attraverso le nuvole, crea nel cielo.

La luce che accarezza le superfici in pietra ha un effetto magico ed ipnotico.

gladioli

Questa settimana, la mia lista delle imperfect things che mi fanno stare bene comprende le più svariate attività:

1. Ascoltare Latch dei Disclosure a tutto volume con gli auricolari e in loop, mentre l'acqua per i piatti scorre e l'adolescenza, in fondo, torna un po'.

2. Ammirare i colori dei miei piccoli tesori sulla mensola: il contenitore verde fatto da me all' uncinetto, l'agenda con la custodia in stoffa di Elisabetta, il quaderno vintage di Betsie Clark, i fiori secchi viola e lilla nella lattiera azzurra e i gladioli screziati della mamma (nella foto in alto).

comodino

3. Cedere il comodino a Simone per fargli mettere dentro e fuori tutte le sue cose e farsi largo fra le macchinine per poggiare almeno gli occhiali prima di addormentarsi.

4. Ascoltare in silenzio il respiro all' unisono dei miei uomini che dormono.

5. Augurare in tempo reale la buonanotte a chilometri di distanza e sentirsi così vicine.

6. Tornare a casa e restare sdraiata sul letto col mio bambino a ridere e coccolarci prima di preparare la cena.

7. Sentire Simone che dice "papà" scandendo bene la parola e sorprendere mio marito commuoversi un po’.

CAM00368[1]

8. Sferruzzare un modello non difficile ma comunque impegnativi e compiacersi che tutto torna alla perfezione, così come é scritto nel pattern.

9. Coltivare qualche buona idea e constatare che il cervello, dopotutto, ha ripreso a funzionare.

CAM00386[1]

10. Mangiare una pietanza estiva all' aperto io e mamma da sole, dopo l'ennesimo tuffo strappato alle nuvole nere e alle incombenze casalinghe.

11. Osservare lo sguardo dei turisti innamorati del mio Centro Storico ed amarlo a mia volta ancora di più .

12. Scoprire il mio panificio preferito aperto anche di giovedì pomeriggio e festeggiare con un morso alla focaccia a ior de fuc.


E mentre prendo appunti per la nuova lista, il lunedì generalmente poco amichevole mi regala un discreto ottimismo nonostante il mal di testa ed il vento.

Buona settimana.

Commenti

  1. Bisogna accontentarsi e godere delle piccole cose, solo così si può essere felici!! Il comodino ormai di simone mi fa ricordare la gioia di Amerigo quando era riuscito ad aprire il mio e scoprire i "tesori" nascosti dentro! Una bella insalata e un morso di focaccia... Posso unirmi?? Bacioni amica mia!

    RispondiElimina
  2. ...le tue parole mi infondono tanta serenità...mi fa piacere averti "trovata"...
    Buona settimana.

    RispondiElimina
  3. Ehi cosa sferruzzi di bello? Io ieri ho passato l'intera giornata a letto ad oziare, manco i ferri sono riuscita a prendere in mano dato il caldo :(
    Baci baci baci

    RispondiElimina
  4. E' proprio una strana estate, questa. Ed è bello leggere le tue parole ed accorgermi che è proprio in queste cose semplici che il cuore si apre e la serenità si fa spazio.
    Spero che il mal di testa sia passato.

    RispondiElimina
  5. Da noi oggi fa molto caldo...io sto chiusa in casa tutto il giorno ed esco solo la sera a fare due passi, so che non è giusto ma...non vedo l'ora che passi l'estate..
    Chissà cosa stai sferruzzando...sarà qualcosa di bello sicuramente!!
    Buona settimana
    Carmen

    RispondiElimina
  6. Cosa stai sferruzzando? Mi unisco alla lista delle curiose, ho anche ascoltato la "tua" musica, interessante scoperta di due baldi giovani di cui ignoravo l'esistenza, le amicizie servono anche a questo.
    Grazie per i sempre graditi commenti al blog e i complimenti a me, che detti da una donna valgono il doppio ;)

    RispondiElimina
  7. Bel post, in questo periodo un po' ottimismo mi ci vuole. Fra i lavori di ristrutturazione, il trasloco e la malinconia a volte devo proprio ricaricare le pile!

    RispondiElimina
  8. Mi piace la tua lista...mi piace il gusto della vita che ci trovo...anche io aggeggio in questa strana estate...x me mai troppo calda...un abbraccio

    RispondiElimina
  9. Splendide le tue foto Tzù ma bellissimi i pensieri seguenti.
    E tu le chiami piccole cose? La vita è magnifica!
    Un abbraccio in questa insolita estate
    Susanna

    RispondiElimina
  10. Ma sai che anche mia mamma la scorsa settimana non faceva che citare Bruno Martino????.... ma perché lei l'estate la odia ... e trovava conferme nella canzone :) Bella lista mi piace, mi piace come descrivi le sfumature e i colori.... foto e parole si sposano alla perfezione :) Un baciotto a Simone

    RispondiElimina

Posta un commento