giovedì 3 gennaio 2013

Ogni scusa è buona

giovedì 3 gennaio 2013

(anche il post seguente è senza link…ma non credo ce ne sia bisogno in fondo!)

L’anno appena trascorso è stato caratterizzato dalla famigerata profezia dei Maya, o meglio, dall’errata interpretazione di uno dei numerosi calendari di questo popolo che concludeva il suo ciclo il 21 Dicembre 2012. Ciami, con molta ironia, ha avuto l’idea di indire un knit along per festeggiare tutte insieme lo scampato pericolo. E le LqA, per cui ogni scusa per sferruzzare è buona, non si sono lasciare scappare l’occasione.

Io adoro questo genere di iniziative, perché oltre al lavorare a maglia, il puro divertimento sta nel chiacchierare insieme sul gruppo di ravelry o su quello di facebook. Commentando le foto, scambiandosi consigli, facendo qualche battuta, alla fine ci si conosce tutte un po’ meglio e magari possono sorgere delle nuove e belle amicizie. Dopotutto lo spirito originario delle LqA era proprio questo e personalmente sono molto felice che si sia tornate ad essere spensierate e rumorose.

01

Il mio primo progetto per il cast on apokalittico è stato questo bellissimo collo disegnato da Emma Fassio per il suo 40Celebration. Semplicissimo, veloce e totalmente reversibile…lo indossi a diritto, a rovescio, di sotto, di sopra, ed è sempre perfetto. La lana che ho usato è un regalo della mia sorellonza, una splendida matassa tinta a mano da Dragonfly, con delle sfumature impercettibili che rendono la mia Corallina ancora più preziosa. Contrariamente alle aspettative ho usato un gomitolo appena, per cui è molto probabile che in primavera il collo si trasformi nell’ennesimo Azzu’s Shawl…dopotutto il bello della maglia è anche questo.

P1010240

Il secondo invece è il Lucy Hat di Carina Spencer, ispiratomi dalla bellissima versione della mia amica abchobby che, pubblicandone una foto su twitter, mi ha incoraggiata a farlo. In effetti non è propriamente il mio genere e sono stata sulle prime molto indecisa, temendo che non mi sarebbe stato bene.

E’ un modello molto divertente da fare, soprattutto per il bordo modellato con gli short rows, tecnica che ultimamente mi sta appassionando molto. Per la fascia realizzata in uno pseudo punto riso ho usato una lana beige, conferendo al mio cappello un tono serioso ed elegante. Insomma, se si deve osare lo si fa seriamente.

 

P1010245

Mio marito lo ha definito curioso, affrettandosi poi a specificare “però ti sta bene”. Non so se davvero sia così, quando lo indosso spesso mi sento osservata, magari perché è un modello particolare, magari perché sembro ridicola, ma a me piace e lo metto volentieri. E non è detto che non continui a realizzare modelli con questo stile.

11 commenti:

  1. Il cappello ti sta benissimo. A noi che abbiamo i capelli corti i cappelli calzano in maniera diversa credo...anche a me guardano sempre strano :D
    ...ma quando scrivi che trasformerai il collo in uno scialle intendi che lo sfili e sferruzzi di nuovo la lana?...mmm processo interessante!:p
    Ti abbraccio forte

    RispondiElimina
  2. Prevedo allora un prossimo kal su un nuovo cappello "curioso"
    Ti sta benissimo, è talmente particolare che sta bene su tutto,elegante o sportivo!
    E soprattutto sta bene indosso a te!

    RispondiElimina
  3. Ma quanto mi piacciono queste foto con i trulli sullo sfondo! Tu hai concluso e fotografato due progetti mentre il mio collo a foglie aspetta ancora il famigerato bloccaggio... dopo la befana :)
    baci!

    RispondiElimina
  4. Ti sta bene, lo guardano perché è insolito, diverso dagli altri che si vedono in giro.
    Buoni progetti in qualsiasi stile deciderai di cimentarti!

    RispondiElimina
  5. Molto bello il cappello, questo pattern mi stuzzica!!

    RispondiElimina
  6. Wow:)))) Sono delle foto meravigliose e tu sei bravissima e speciale :) <3 Un super abbraccio :)

    RispondiElimina
  7. ciao! molto bello questo cappello, io trovo che ti stia bene ^^
    anche lo scaldacollo mi piace molto! complimenti per entrambi i lavori! a presto! stefi

    RispondiElimina
  8. @Mopo: esatto :-) per ora me lo godo sotto forma di collo, poi in primavera spero mi accompagni nelle tiepide giornate di sole!
    @AbcHobby: magari sferruzziamo lo stesso modello insieme, visto che col Gramps ci siamo divertite tanto :-)
    @emma: ti abbraccio :-)

    Grazie a tutti per i complimenti!

    RispondiElimina
  9. ma sai che sono iscritta anche io al gruppo fb...leggo sempre in silenzio :) non sapevo che c'eri anche tu!!! Però l'evento postapocalittico era carinissimo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma dai? Io sono una delle amministratrici del gruppo! Mumble mumble...

      Elimina
  10. Bellissimi entrambi...La gente guarda perchè indossi un capo unico, di bella fattura e con un filato impeccabile. Vedessi che robaccia si vede in testa alla gente qui dalle mie parti perchè col freddo che fa un berretto è meglio indossarlo e a quel punto c'è quel che c'è: mica tutti sono in grado di sfoggiare berretti fatti a mano!

    RispondiElimina

Tutto il giorno corro dietro alla mia piccola tempesta Simone ma, anche se tardi, cerco di rispondere :)

AddThis

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...