La solitudine dei ferri dritti

Lavorare a maglia d’estate non è mai stato un problema né un sacrificio per me, ma stavolta stento davvero a star dietro al Gramps che avevo in mente per le Ravelimpic.

D’accordo il caldo, d’accordo Simone che impegna il mio tempo, eppure fino a poco tempo fa qualche minuto per rilassarmi knittando lo trovavo.

E’ successo qualcosa, una sorta di repulsione verso certe situazioni – o persone, chissà – che hanno coinvolto anche la sfera del mio amatissimo hobby.

qs0hi

In attesa di nuovi stimoli, sposto le maglie dai ferri dritti ai circolari, per poi riportarlo ancora sui dritti, in una sorta di insoddisfazione che non da tregua neanche a loro.

Unica nota positiva il divertente e dinamico gruppo del Team LqA su Ravelry e il riscoperto Twitter, valvola di sfogo tascabile accessibile dovunque col telefonino.

Commenti

  1. Succede, succede. Ad un certo punto c'è una saturazione improvvisa. Io non metto più xxx e non aggiorno il blog se non proprio per dire che ci sono.
    Certo che anche il caldo non giova!
    Un saluto Tzù, a presto Susanna

    RispondiElimina
  2. Amor mio... ti capisco e.. ti abbraccio, anche se ora sono tutta sudaticcia...

    RispondiElimina
  3. Ahi, ahi, è successo ancora. Mi piacerebbe sapere chi ti fa arrabbiare così. Il maglioncino per il pargolo pare decisamente impegnativo, in bocca al lupo ;)

    RispondiElimina
  4. Eh sì, a volte capita. Sono convinta che il nostro inconscio sappia benissimo cosa ci vuole per noi in ogni momento. Bisogna solo assecondarlo, anche se a volte ci pare strano.
    Può essere che necessiti di una pausa dai ferri. Non è una tragedia. Tornerai più in forma di prima, ne sono sicura.
    P.S. Un bacino al tuo Simone

    RispondiElimina
  5. Sperando che arivino tempi migliori, mi congratulo con te per la scelta del titolo, molto azzeccato ed elegante!

    RispondiElimina
  6. a volte capita...ad esempio a me capita se ho pensieri pesanti in testa...sto lì e mi viene la stizza a guardare i ferri.... poi magari scappo via e allora mi piace di nuovo sferruzzare :) un abbraccio

    RispondiElimina

Posta un commento