No, non ho appeso i ferri al chiodo. No, non sono guarita dalla sindrome della lanista quasi anonima.
In realtà in questo periodo sto lavorando ad un progetto importantissimo – uno dei più impegnativi e ricchi di soddisfazione della mia vita – di cui vi parlerò quando ci saranno informazioni certe.
Nel frattempo collaboro piacevolmente con Ciami, Lilly e Tibisay per la pubblicazione di Unite Contro il Cancro, perché il tempo ormai stringe e ci sono mille cose da ultimare e perfezionare. Certo, il caldo non aiuta, ma con un po’ d’astuzia il modo lo si trova sempre.