Comunicazione di servizio

Gentili lettori, gentili lettrici, siamo costernati nell’annunciarvi quanto segue: questo blog è ufficialmente affetto dalla Sindrome di Penelope. Quando la proprietaria la smetterà di fare e disfare forse riprenderà finalmente la programmazione ufficiale dei post.

Vogliate scusarci per questo inconveniente.

La tela di Penelope, Martino Pietropoli

Commenti

  1. nn sei sola!!
    comunque, aspettiamo fiduciose.
    ciaooo

    RispondiElimina
  2. Dalle mie parti si dice che "faa e desfaa l'è tutt lauraa" (traduzione: fare e disfare è tutto (sempre) lavorare) e mia madre me lo ha ripetuto fino allo sfinimento (mio) ogniqualvolta mi rifiutavo di disfare un lavoro venuto male. Altra frase mitica "il tempo non lo vede nessuno, il lavoro finito lo vedono tutti". Un incubo! Però sono vere. Quindi, cara, disfa pure allegramente. Noi ti aspettiamo.
    Elena

    RispondiElimina
  3. Sindrome di Penelope... non ne siamo forse tutte affette?

    RispondiElimina
  4. La prima frase di cui parla Elena, la sento da tanti anni, la diceva persino la nia bis nonna! :-)
    La seconda, nella variante di mia madre, era "il lavoro fatto male lo vedono tutti!" e si adattava persino ai compiti di scuola! ;-)

    Ciao! R

    RispondiElimina
  5. A quanto pare la sindrome di Penelope è molto diffusa!!!
    Vedrai, sarà il tuo progetto più bello:-D

    RispondiElimina
  6. Ops, credo proprio di esserne affetta anch'io :0

    RispondiElimina
  7. Haimè, ne so qualcosa..specialmente con il lavoro a maglia! A volte mi conviene lasciar perdere per un po'..e poi riprendere con convinzione quando scatta il momento giusto! A presto, ciao!

    RispondiElimina
  8. Io invece non riesco più a mettere mano alle mie creazioni! Che pizza!!!Cinzia

    RispondiElimina
  9. io invece ho cosi poco tempo che non riesco piu' a fare nulla....uffa!!!

    RispondiElimina
  10. Beh ragazze, come si dice, mal comune mezzo gaudio :) Comunque temo che la mia sindrome sia causata dal non saper esattamente cosa fare...inizio una cosa e non mi piace...allora la disfo e ne faccio un'altra...macchè, idem come sopra!!!

    @Serena: io godo sempre dei fantastici pregi della disoccupazione, tanto tempo a disposizione e mille cose da fare per non impazzire :)

    RispondiElimina

Posta un commento