Adesso tocca proprio al cotone!

Nonostante le minacciose previsioni di pioggia e vento di maestrale, negli ultimi giorni – almeno qui – ha fatto un gran caldo ed il cielo è limpidissimo, privo di nuvole e di un azzurro intenso.

Dopo essermi cimentata con la collana all’uncinetto ed averne piacevolmente apprezzato il risultato finale, ho deciso che si, una simile me la merito anch’io. Soprattutto in questo periodo in cui l’umore è ai minimi storici ho proprio bisogno di qualcosa che mi rallegri e mi illumini il viso, magari da indossare con una semplice camicia bianca nelle passeggiate quotidiane per le viuzze del mio paese.

IMG_2040

Così eccomi nuovamente alle prese con roselline e fogliette, stavolta nelle tonalità carta da zucchero e celeste che la sottoscritta ama particolarmente. Praticamente tutte le componenti sono già pronte – ho finito anche il cordoncino con la fedele caterinetta – mi servono solo un paio d’ore di calma assoluta per comporre, cucire, osservare e approvare.

IMG_2039

Anche se amo lavorare la lana praticamente con ogni clima, quest’anno ho proprio voglia di usare tanto il cotone, soprattutto alla luce della mia ritrovata manualità che mi permette di controllare meglio la tensione di questo tipo di filato non sempre bellissimo da lavorare, soprattutto ai ferri. Per intenderci a me i punti venivano sempre o troppo stretti o troppo larghi, per nulla piacevoli da vedere.

IMG_2036

Questo è il nuovo progetto al quale sto lavorando: il cotone è riciclato da una mia vecchissima maglietta diventata ormai troppo larga e troppo corta, mentre il punto spina di pesce ad alveoli l’ho trovato qui e me ne sono subito innamorata, giudicandolo perfetto per sottolineare il punto vita. La tecnica, come al solito, è quella del topdown ed i ferri circolari sono abbastanza sottili, da 3.5mm.

Il resto – spero – sarà una sorpresa.

Commenti

  1. Certo che te la meriti! E sarai sicuramente la più ammirata! ;)
    Sono curiosissima di vedere indossata la maglia in cotone.
    P.s. che belle foto!

    RispondiElimina
  2. Umore ai minimi storici??? Con la tua collana uncinettosa sono sicura che ti risolleverà di botto... meglio che con una fetta di tiramisu!!
    Mi piacciono i colori e i fiorellini... e quel punto a lisca??? che meraviglia!!!
    Sono curiosa di vedere il tuo maglioncino perchè a me il cotone, per le maglie, non piace lavorarlo!
    allora mi sto buttando su fiorellini, cerchietti e ... vedrai!!

    baciottoli eli

    RispondiElimina
  3. @try2knit: si si, ammiratissima dalla ragazza che mi prepara il caffè quando vado al bar...è l'unico posto che frequento ultimamente, oltre al supermercato, s'intende ;)

    @Eli: bastassero degli allegri fiorellini all'uncinetto mi ricoprirei dalla testa ai piedi, ma purtroppo la vedo dura! Io fino a poco tempo fa detestavo lavorare il cotone, poi ho imparato a tendere bene il filo e a rendere la maglia rasata come volevo io, uniforme e compatta. Purtroppo per il maglioncino bisognerà aspettare un pò...è quasi finito ma...trattasi di una sorpresa!!!

    RispondiElimina
  4. sì che te la meriti una collana fiorellosa!!!e poi che importa dove vai e chi te la vede...pensa che neanch'io ho una gran vita sociale o notturna qui ma lo stesso bisogna farsi belle per se stesse!!a presto con la nuova versione topdown estiva!

    RispondiElimina
  5. Anche a me (guarda caso!) piacciono moltissimo le tinte che hai scelto!!!

    RispondiElimina
  6. Sono molto curiosa di vedere come verrà la maglietta... io non amo per nulla il cotone ma mi sa che prima o poi dovrò pur provare...

    RispondiElimina
  7. bella la collane con fiori e foglie, ancora di più se sono realizzati all'uncinetto e con quei colori poi sarà davvero stupenda!
    ti ringrazio tanto per i consigli che mi hai lasciato sul blog!:D
    ciao e buon fine settimana!

    RispondiElimina
  8. Anche a me non piace molto lavorare il cotone, soprattutto ai ferri. Vuoi mettere la lana? Poterla stringere, toccare, quasi coccolare... Però in alcuni periodi dell'anno proprio non si riesce a lavorarla, ahimè. Mi piace un sacco la spina di pesce ad alveoli, e pure il colore. Sono curiosa di vedere il risultato finale. Buon lavoro e, se riesci, su col morale. Ricorda che non esiste una notte così lunga da non poter vedere l'alba. Anche i momenti bui passano.
    Elena

    RispondiElimina
  9. @Lilly: qui nè vita sociale nè lavorativa, però hai ragione, la metterò anche semplicemente per fare la spesa...da cosa nasce cosa ;)

    @Tibisay: non lo amo neanche io, preferisco mille volte la lana. Però volevo indossare qualcosa di particolare per la prossima estate e non sapendo cucire... ;)

    @FascinationStreet: si, spero venga bene come la precedente :) Buon weekend a te!

    @elena: ricordo che l'anno scorso a fine maggio stavo preparando le copertine per Cuore di Lana, in una settimana in cui il caldo afoso era peggio di quello estivo...un incubo! Però la lana è la lana, non c'è niente da fare :)

    RispondiElimina
  10. Vorrei avere le tue capacità di lavorare ai ferri e all'uncinetto come fai tu,riesci a fare delle cose molto carine...In quanto all'umore ai minimi storici come hai detto...credo che impegnarti nel lavoro che stai facendo ti dovrebbe aiutare,cerca di pensare positivo sono convinta che ci riuscirai..!!!!
    Un abbraccio forte..
    WOW..la foto che hai messo su FB mi sembra un buon inizio di ironia
    brava...!!!!

    RispondiElimina
  11. @Simona e 29.febbraio: ....menomale che ci siete voi, riuscite sempre a strapparmi un sorriso grande!

    RispondiElimina
  12. Mi piacciono un sacco i tuoi lavori..
    sei molto brava.
    Anche io adoro lavorare con l'uncinetto.. è stata una delle mie prime passioni creative!
    E grazie alla ricerca di nuovi spunti che ho scoperto questo mondo di creative.. ogni giorno nuove persone che adorano realizzare oggetti con le loro mani!
    Che bel mondo!
    Saluti
    CriCri

    RispondiElimina
  13. Grazie per il commento. Sai che credevo davvero che fosse più complicato lavorare topdown? E' vero che non sono ancora arrivata in fondo, ma ormai credo di aver capito come si fa... E' quasi "banale" eppure dalle mie parti se parli di topdown ti guardano come fossi una marziana...
    Elena

    RispondiElimina

Posta un commento