Cronaca di una giornata uggiosa

Nonostante in autunno sia particolarmente bello starsene al calduccio in casa, magari comodamente sedute in poltrona a leggere o a sferruzzare, ci sono delle giornate in cui il tempo è talmente brutto  che anche l’entusiasmo per questi piccoli piaceri sembra svanire. Per me ieri è stato esattamente così, la pioggia incessante mi ha impigrita completamente, facendomi ciondolare davanti al cesto della lana senza prendere alcuna decisione in merito a nuovi lavori da cominciare.

shawl pin

Navigando svogliatamente fra i vari blog mi sono imbattuta in quello di Amrita, conoscenza recente, ed in  particolare nel suo post sul riutilizzo dei cerchietti in plastica delle bottiglie d’acqua. Così mi sono cimentata anch’io in questo recupero ed ho realizzato un semplicissimo shawl pin, ossia una spilla da stola: un giro di maglia bassa, dei piccoli petali, uno dei ferri del mio set da 3 mm. ed eccola qui.

cactus

Questo invece è un regalo che stavo preparando per un collega che si è trasferito in un altro ufficio e che, notoriamente, ha la capacità di far morire qualsiasi pianta nel giro di pochi giorni. L’idea di un cactus in lana che non necessitasse di particolari cure – se non spolverarlo ogni tanto! – ci era sembrata buona…ma poi mio marito ha detto che era troppo carino e lo voleva lui…adesso è in attesa di sassolini per simulare il terriccio e di qualche fiorellino (o spina )qua e là, prima di prendere posto sulla sua scrivania.

gloves        Per finire ho ripreso il modello dei Cabled Fingerless Gloves del post precedente, stavolta però usando la stessa lana della Kernel Scarf ed i ferri circolari da 3,5 mm. Direi che il risultato stavolta è decisamente migliore, così potrò indossarli in coordinato.

gloves        

Despite in this autumn is particularly beautiful to stay warm at home, maybe comfortably sitting in a chair reading or knitting, there are days when the weather is so bad that the enthusiasm for these little pleasures fade. For me yesterday was exactly that, the incessant rain has me completely lazy, letting dangle in front of the basket of wool without taking any decisions on new work to begin.

Browsing listlessly among the various blogs I came across one of Amrita, knowledge recently, particularly in her post on the reuse of small circles of plastic water bottles. So I have ventured myself in this recovery and I made a simple shawl pins: a round of crochet, small petals, one of my set of  3 mm. needles  and here it is.

This is a gift that I was preparing for a colleague who has moved into another office and that, notoriously, has the ability to kill any plant within a few days. We thought that the idea of a cactus in wool that does not need special treatment - if not dust each time! - was good ... but then my husband said it was too cute and he wanted for him ... now it is waiting for the dirt and pebbles to simulate some floret (or plug) here and there, before taking a seat on her desk .

Finally I took the model of Cabled Fingerless Gloves of the previous post, but this time using the same wool of the Kernel Scarf and circular needles 3.5 mm. I would say that the result this time is much better, so I can wear them in tandem.

 

Commenti

  1. Ma,ciondolerai anche...ma io vedo che crei una meraviglia dietro l'altra. I Cactus...troppo carini e oltre a non morire non pungono nemmeno...

    RispondiElimina
  2. Si, ma senza l'ispirazione del blog di Amrita non sarei riuscita a sbloccarmi ieri...ero proprio impizzita!!!

    RispondiElimina
  3. Visto che citi Amrita, io cito una cosa che jo scritto anche da lei: mi state facendo venire una voglia matta di imparare a crochettare con tutte queste meraviglie! Fantastica la spillona da sciarpa, e fantasici i guantini, già ti vedo con un bel giubbotto scuro, e il coordinato sciarpa-scadamani...wow!
    :)
    Valeria

    RispondiElimina
  4. Si, l'accoppiamento sarà o col giubotto scuro o con un cappottino trequarti grigio ;)
    Devi imparare assolutamente, anche perchè con la tua creatività nel campo dei bijoux sono sicura che farai delle opere bellissime!

    RispondiElimina
  5. Quindi la base di questa bellissima shawl pin è costituita da cerchietti di plastica? Che bella idea! La realizzazione mi piace un sacco... io sto impazzendo per trovare degli spilloni di legno (tipo il tuo ferro o quelli che si usano come fermacapelli) da usare allo stesso modo! Mi sa che me li farò da sola!

    RispondiElimina
  6. alla faccia della pigrizia... ;) io quando sono svogliata resto a girare passivamente da una pagina all'altra e a salvare pagine con eventuali progetti senza riuscire a passare alla fase attiva della realizzazione...eh eh..

    RispondiElimina
  7. Oh ma quanto sono deliziosi quei cactus!!!

    RispondiElimina
  8. Ecco, mi sono innamorata dei cactus! E ora??
    :)
    Buona domenica
    S.

    RispondiElimina
  9. @Alessia: si, esattamente! L'idea l'ho avuta guardando una collana fatta da Amrita...solo che la prossima volta devo eliminare i dentini, sono fastidiosissimi!

    @Lilly: ma se non avessi visto quel post credo che anch'io mi sarei aggirata per casa senza far nulla...poi s'è accesa la lampadina...

    @Simona: si, quello mi è venuto particolarmente "ciotto" :)

    @try2knit: e ora ti tocca imparare pure a crocettare ;)

    RispondiElimina
  10. tu pensi che non mi sia già venuta voglia almeno un miliardo di volte??? :)

    RispondiElimina
  11. Immagino proprio di sì ;) Dai che non è affatto difficile!!!

    RispondiElimina
  12. ma lo sai che il tuo blog è veramente carino,
    sono contenta che ti ho incrociata,
    anche a me piace lavorare con i ferri, in particolare il punto a croce, mi rilassa tanto,
    a presto,

    RispondiElimina
  13. ma lo sai che il tuo blog è veramente carino,
    sono contenta che ti ho incrociata,
    anche a me piace lavorare con i ferri, in particolare il punto a croce, mi rilassa tanto,
    a presto,

    RispondiElimina

Posta un commento